Antonio Paolucci

Iniziamo oggi a raccontare la testimonianza di chi, nel corso degli anni, ha condiviso e supportato il nostro lavoro di ricerca.

Il primo professionista che ha segnato fortemente lo sviluppo, anche morale, della Bottega Tifernate è sicuramente il prof. Antonio Paolucci, Critico d’Arte tra i più importanti al mondo, attualmente direttore dei Musei Vaticani. Ecco cosa ha scritto in occasione della grande mostra di Seoul del 2009:

Stefano e Francesca Lazzari della Bottega Artigiana Tifernate sono una presenza ormai costante e ovunque apprezzata, nei musei e nelle città d’Italia e del mondo: dagli Uffizi di Firenze ai Vaticani di Roma, da Seoul a San Francisco. Le loro riproduzioni di celebri affreschi cari all’immaginario universale, sono curate, eleganti, affidabili. Nei prodotti che escono dalla bottega di Città di Castello c’è il sapore di una antica sapienza artigiana, c’è il riflesso di un amore profondo per le testimonianze della nostra civiltà artistica.

Sono felice e orgoglioso di avere riconosciuto e valorizzato il talento e la sensibilità di Stefano Lazzari in anni ormai lontani quando, Soprintendente ai Musei di Firenze, volli che le loro raffinate riproduzioni di affreschi occupassero i banchi vendita degli Uffizi, di San Marco, del Bargello. Da allora è stata una serie ininterrotta di successi perché il popolo dei musei ha saputo capire e apprezzare la professionalità e la qualità della Bottega Tifernate; ormai stella fissa e luminosa nel cielo delle riproduzioni d’arte.

Il Direttore dei Musei Vaticani

Antonio Paolucci

Lavorazione Sky

Lavorazione Sky

Nel numero di Dicembre, sul Magazine “The Mag” uscirà un articolo sulla Bottega Tifernate.

La rivista parla ogni mese di aziende e persone che hanno saputo esportare nel mondo il proprio lavoro.

#theMagnews

LE OPERE DELLA BOTTEGA ARTIGIANA TIFERNATE NEL DOCU-FILM SKY SU RAFFAELLO!

Città di Castello, grazie al mago delle riproduzioni d’autore, Stefano Lazzari, titolare della Bottega Artigiana Tifernate entra a far parte della produzione del primo film-documentario mai realizzato su Raffaello Sanzio. Dopo il successo dei primi 3 film, Sky 3D ha annunciato infatti la quarta grande produzione cinematografica: “Raffaello – il Principe delle Arti – in 3D”. Il film segue il percorso tracciato dai tre precedenti progetti, con un ulteriore apporto innovativo che pone l’accento su un aspetto ancora più cinematografico: è un connubio tra digressioni artistiche, affidate a celebri storici dell’arte, raffinate ricostruzioni storiche, che garantiscono un coinvolgimento intimo ed emotivo, e le più evolute tecniche di ripresa cinematografica in 3D ed UHD.

L’artigiano-artista tifernate, Stefano Lazzari assieme alla sorella Francesca, al padre Romolo e a tutto lo staff di giovani della sua “bottega” (titolare di un marchio registrato, “pictografia”, una tecnica unica di lavorazione che consente di riprodurre qualsiasi opera d’arte, su diversi supporti, identica all’originale) ha realizzato quattro opere utilizzate dalla produzione e dallo scenografo Francesco Frigeri per le riprese del film-documentario: “La Velata”, “La Trasfigurazione” di Raffaello e la Gioconda di Leonardo con il metodo Pictografia dipinta a mano e la “Madonna col bambino” sempre di Raffaello su affresco. “È un onore per la nostra azienda artigianale, per la mia famiglia, i collaboratori poter rappresentare Città di Castello attraverso le opere di Raffaello ed essere inserito in una produzione cinematografica cosi’ prestigiosa”, ha dichiarato Stefano Lazzari.
Il film esordirà nei cinema italiani in Primavera 2017 distribuito da Nexo Digital, per poi approdare in tv su Sky (Sky 3D, Sky Cinema e Sky Arte) ed essere distribuito nei cinema di 60 paesi del mondo.

Nella sua recente visita ad Assisi, il noto regista Wim Wenders ha ricevuto un nostro affresco donato dal Sindaco Stefania Proietti come segno di benvenuto.

Leggi l’articolo

Carlo Maratta, Madonna col Bambino, 1650, Roma, Chiesa di San Giuseppe dei Falegnami

Carlo Maratta, Madonna col Bambino, 1650, Roma, Chiesa di San Giuseppe dei Falegnami

Dopo il successo ottenuto con la “Madonna della Provvidenza” del Sassoferrato, la Bottega Tifernate, ha creato un’opera in 499 esemplari distribuiti in tutto il mondo. Si tratta della Natività, realizzata da Carlo Maratta nel 1650 ed ubicata a Roma nella chiesa di San Giuseppe dei Falegnami. Riprodotta in pictografia dipinta ad olio su tela di lino 400 gr. con misura cm 30×40 (cm 46×56 esterno cornice), viene numerata con una targa in ottone affissa nella parte posteriore ed è corredata di un Certificato di Autenticità nominale, di una illustrazione della vita dell’Artista e di una breve spiegazione del Capolavoro. La lavorazione è eseguita con materiali di grande pregio: i colori utilizzati sono ad olio e la cornice in legno massello è dorata in foglia oro a guazzo. Un’opera unica realizzata in pochi esemplari, destinata ad aumentare il suo valore nel tempo.

+ info >