Cultura, Arte e Musica in Bottega è il format ideato da Stefano Lazzari, titolare della Bottega Tifernate assieme alla sorella Francesca ed il padre Romolo. Lo showroom dell’azienda ha ospitato venerdì 26 novembre una conversazione sul San Sebastiano del Guercino tenuta da esperti.

Stefano Lazzari ed i relatori di fronte alla riproduzione dell’opera

San Sebastiano del Guercino, l’opera protagonista

Dopo il debutto dello scorso settembre, il format si ripropone in una versione che coinvolge la riproduzione dell’opera del Guercino. La scena dipinta dall’artista su tela è un’interpretazione artistica del racconto di Sebastiano, capo della guardia imperiale, punito con le frecce e soccorso da Irene. La Bottega Tifernate ha lavorato alla riproduzione portando estrema attenzione alle tecniche ed alla resa dei colori.

La riproduzione del San Sebastiano del Guercino firmata Bottega Tifernate

Un’atmosfera unica per ospiti d’eccezione

L’evento è stata un’occasione per dialogare in “bottega”, proprio come si faceva un tempo. Attorno al San Sebastiano si è parlato del soldato, poi diventato Santo, divenuto emblema della resistenza e della peste. Questo incontro ha permesso di analizzare sotto più punti di vista e nei minimi dettagli il San Sebastiano del Guercino. A contribuire all’analisi del dipinto sono stati gli accurati ed interessanti interventi di Marina Mattei (archeologa e storica dell’arte antica), Ugo Pastorino (chirurgo e amante dell’arte) e Massimo Pulini (artista e storico d’arte) grande conoscitore del Guercino. Ad accrescere il coinvolgimento è stata la musica del Maestro Fabio Battistelli e Stefano Falleri. I musicisti, con clarinetto e chitarra, hanno preso parte alla conversazione attraverso dei meravigliosi brani. All’incontro presenti anche il sindaco Luca Secondi e l’assessore Michela Botteghi.

I musicisti assieme ai relatori

Le eccellenze del territorio riunite

A seguito di una coinvolgente conversazione sul San Sebastiano del Guercino, gli ospiti si sono recati nella parte dello showroom allestita per la consumazione del tipico cibo umbro. Ad essere presenti infatti Giuliano Tartufi, l’Oleificio Ranieri e l’immancabile degustazione con la sommelier Tiziana Croci. A fine serata la Bottega Tifernate ringrazia calorosamente i numerosi presenti, i relatori e le aziende sponsor che hanno contribuito alla riuscita dell’evento.

Parte dello showroom allestito per la consumazione del tipico cibo umbro