Due opere, una su affresco, l’altra su tela, da ricollocare nella loro ubicazione storica all’interno del Duomo di Modena, dopo lo spostamento degli originali per motivi di sicurezza.